La nostra ricerca di un broker di superyacht con una differenza

C'è una storia o una 'leggenda metropolitana' che ci è stata raccontata e vogliamo scoprire se è vera. Chiaramente con più tempo a disposizione inizi a pensare a molte cose. Ma questa è una storia che abbiamo sentito all’ultimo Monaco Yacht Show.

C'era una volta a Monaco

Come tutte le belle storie di yacht iniziano, c'è un uomo seduto in un bar la sera dopo lo yacht show di Monaco. Ha la testa tra le mani ed è notevolmente turbato. Non solo notato dal barista ma visto anche da un signore anziano molto trasandato, seduto a pochi sgabelli da bar di distanza. Avvicinandosi, il signore più anziano chiese all'uomo cosa c'era che non andava. Alzò lo sguardo e mentre mescolava il suo whisky (chiaramente un broker di yacht) disse... “Oggi ho perso il lavoro, il mio capo ha accettato due dei miei affari e poi mi ha licenziato! Ora, non so cosa fare. Stavo lavorando così duramente ma sembra che non stia succedendo per me. Dicono che questo lavoro abbia molto a che fare con la fortuna. Bene, questa è la mia fortuna per oggi!

"Cosa fai?" chiese il signore più anziano. "Sono un broker di yacht", ha detto. «Che ha lavorato con due clienti nell'ultimo anno. Entrambi questi clienti hanno acquistato yacht con un altro broker e poi il mio capo ha accettato gli altri affari che avevo”.

Quindi, ecco la parte del mito urbano della storia...

Il signore più anziano ha risposto: “Sono due giorni che sono a questo spettacolo e nessuno sembra volermi far salire a bordo di nessuno degli yacht. Forse puoi farmi un giro domani?". Il mediatore, pensando che le cose non potevano andare peggio e che non aveva altro da perdere, acconsentì e diede appuntamento al signore la mattina dopo. Dopo alcune chiamate e ora come broker "indipendente", come promesso, quel giorno ha mostrato al signore più anziano un certo numero di yacht.

Per farla breve, e siamo sicuri che sia una parte molto abbellita della storia, l'uomo più anziano ha ordinato tre super yacht da 45 metri. Uno per sé e uno per ciascuno dei suoi soci in affari. Il tutto supera i 50 milioni di euro. Siamo abbastanza sicuri che le dimensioni e il valore degli yacht siano aumentati nel tempo, come nella maggior parte delle storie "Ho preso un pesce così grosso". Ma hai capito, vero? Ci hanno raccontato la storia contestualizzando che il broker proveniva da una nota azienda internazionale. E raccontato anche con la convinzione che sia assolutamente vero. La morale, ovviamente - c'è sempre una morale con storie come questa - proprio come in un film di Hollywood: non si sa mai chi può comprare un super yacht, o tre!

Chiaramente senza cercare di chiedersi se il broker di yacht nella storia fosse bravo nel suo lavoro. O mettere in discussione gli aspetti pratici e i protocolli per la visione degli yacht al Monaco Yacht Show. Nemmeno sulle dimensioni e sui valori degli yacht della storia: vogliamo solo sapere se è vero. E se questo broker di yacht è là fuori da qualche parte. Ancora più importante, se davvero avesse avuto così tanta fortuna. Forse è un po' troppo “Pretty Woman”. Ma poi ancora…

Forse è vero.

Sei questo broker? Lo conosci? Hai sentito una storia simile? Forse, e per tanti motivi non vuole essere identificato. Ma se sei tu, dacci solo un piccolo indizio, per favore…. Per ora ti chiameremo Dave…. Dave, agente di yacht.

Per favore condividi questa storia e aiutaci a trovare Dave il broker più fortunato del mondo!


CONTATTA I NOSTRI ESPERTI DI SUPERYACHT

PRENOTA UNA VISITA VIRTUALE



PRENOTA UNA PROVA IN MARE



PRENOTA UNA PROVA IN MARE