I porti turistici possono adattarsi alle mutevoli esigenze dei superyacht?

Marina di superyacht e yacht di lusso

La sfida per i porti turistici non riguarda solo lo spazio e la disponibilità.

Sappiamo che gran parte di ciò di cui stiamo per parlare qui è guidato da ciò che i marina hanno a loro disposizione in termini di infrastrutture e ormeggi esistenti, e molti se la cavano molto bene con quello che hanno. Ma quando si tratta di richiedere pianificazione, servizi in evoluzione e accomodazione di proprietari, capitani ed equipaggi, i porti turistici stanno facendo abbastanza per soddisfare le mutevoli esigenze dei superyacht?

Parliamo spesso con alcuni dei migliori architetti navali e designer di yacht del mondo e un'enorme considerazione su come spingono i confini del design degli yacht (in particolare nei progetti di yacht oltre i 40 metri) risiede nel modo in cui i porti e le marine possono gestire il loro pensiero nuovo e talvolta radicale. Alcuni spesso ignoreranno completamente queste considerazioni e cercheranno di progettare uno yacht che possa essere completamente "autosostenibile", ma quanto sia davvero pratico, dato che ci dicono anche che la maggior parte dei proprietari di yacht oltre i 30 metri spendono tra 75-90% del loro tempo sui loro yacht nel porto turistico! Com'è possibile che le energie rinnovabili non solari funzionino completamente, ad esempio per caricare correttamente i pacchetti di sistemi quando non sono sotto propulsione?

Inoltre, poiché la domanda di ormeggi per superyacht continua ad aumentare, in particolare nelle aree più alla moda del mondo, abbiamo chiesto ad armatori, capitani e marina le loro esperienze, difficoltà e cosa stanno facendo per gestire le esigenze future e mutevoli. Come ci si aspetterebbe, abbiamo sentito alcune storie dell'orrore, ma generalmente le regioni variano nella profondità dell'offerta di superyacht, sempre a seconda delle infrastrutture esistenti.

Come esempio specifico, in regioni come la Spagna costiera e la regione delle Baleari, sembra essere limitato nelle offerte veramente premium per i superyacht. Detto questo, le recenti modifiche normative del governo nel modo in cui i porti turistici e i porti gestiscono gli ormeggi e gli ormeggi, hanno fatto sì che i porti turistici abbiano un maggiore controllo dei propri beni "propri", in quanto gli ormeggi con contratti di locazione e proprietà privata sono stati restituiti al controllo di i porti. Naturalmente ci sono ancora casi in cui ormeggi o ormeggi rimangono in mani private, ma generalmente con la maggior parte dei porti turistici della regione questo ha posto fine ai "prezzi dei pirati" e ai controlli e ha dato l'opportunità di sviluppare offerte più professionali.

Anche i porti turistici hanno dovuto abituarsi ad accettare superyacht con travi più grandi del solito, abbiamo molti esempi di dibattiti sui costi e operativi con capitani e società di gestione basati su 1,5 larghezze di ormeggio per superyacht in stile "esploratore" più grandi. Questo tipo di richieste ha portato alcuni porti turistici a essere molto più severi riguardo al baglio massimo consentito in un ormeggio. In Europa sembra che il sud della Francia continui a stabilire gli standard nel servizio e nella gestione delle esigenze dei superyacht, con vantaggi spesso esclusivi per gli yacht in visita che ne fanno una parte programmata del loro calendario di crociere.

Una domanda che viene spesso "posta" ai porti turistici è quale valore apportano al visitatore del superyacht quando trascorre del tempo seduto nel porto turistico. Gli sforzi principali sono "integrati" negli sviluppi del porto turistico nelle fasi di progettazione per le offerte di superyacht, come le basi dei servizi di bunkeraggio e approvvigionamento all'ormeggio, pontili d'acqua per servizi e pulizia, ristoranti stellati Michelin e boutique esclusive. I proprietari ci hanno commentato che a volte è difficile trovare un ristorante che sia "migliore" dello chef che hanno a bordo del proprio o di uno yacht charter. Forse questa potrebbe anche essere una questione di gusti, ma riteniamo che questo dimostri solo il livello di standard che la flotta di superyacht offre agli armatori e ai noleggiatori.

Quindi, a parte l'ovvio vantaggio di sedersi accanto ad alcune delle più belle città e località portuali del mondo, sembra che i porti turistici debbano impegnarsi di più per attirare i grandi yacht ogni anno. Se non hai un Gran Premio a portata di mano con le auto di Formula 1 che corrono oltre la tua piattaforma balneare a 200 km/h, come fai a Monaco. Oppure ormeggi vicino a una delle discoteche più esclusive del mondo come Leos a Ibiza: cosa farà salire i proprietari nelle loro offerte mentre sono seduti all'ancora in una baia tranquilla, per sedersi in un ormeggio in un porto turistico pagando le tariffe, oltre alla necessità per rifornimenti di carburante o acqua?

I porti turistici di regioni che non hanno il lusso di eventi di alto profilo a portata di mano, cercheranno spesso di crearne di propri sviluppando un programma di eventi estivi per attirare i superyacht "meravigliosi" all'ormeggio per una serie di notti sulla loro acqua , anziché 20 miglia nautiche lungo la stessa costa. Con i porti che prenotano alcuni degli spettacoli musicali più famosi al mondo o creano fiere d'arte e culturali per i porti che fanno pressioni sui ministri dello sport e della cultura per ottenere lo status di "città ospitante" per tour di eventi sportivi come l'Americas Cup. Sembra che con la loro pianificazione dello sviluppo, i porti turistici non si concentrino solo sull'ottimizzazione dei ricavi per lo spazio e la disponibilità all'interno delle loro infrastrutture esistenti, ma è chiaramente anche cruciale il modo in cui la loro pianificazione promozionale ed eventi funziona per attrarre preziose entrate da superyacht.

È difficile rendere giustizia a questo argomento e ai porti turistici in un blog così breve, inoltre ci sono così tanti approcci diversi per attirare la flotta di superyacht verso porti turistici particolari, ma ci resta ancora da chiederci: gli ormeggi e gli ormeggi dei porti rimarranno sempre una funzione del possesso i superyacht o possono diventare qualcosa di più, forse anche forse una meta? Questa ovviamente è una domanda importante che siamo sicuri che molte società di sviluppo di porti turistici hanno avuto per molti anni in cima alla loro pianificazione di sviluppo commerciale e di vendita al dettaglio, ma è davvero realizzabile?

Ci piacerebbe sentire le vostre opinioni ed esperienze. Inoltre, se sei responsabile o coinvolto in uno qualsiasi dei nuovi progetti di sviluppo del porto turistico in corso, ci piacerebbe avere tue notizie.

Per assicurarti la migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie.